Archivio dell'autore: beauty_chantal

Jeans: i modelli per donne curvy

Ciao ragazze,

oggi parliamo dei jeans,  il capo più amato da noi donne, un must have che risolve tutti i problemi di look. Perfetti in tutte le occasioni, potete sceglierli per i vostri outfit di tutti i giorni, a scuola, in ufficio, ma possono anche essere indossati in occasioni eleganti o per la sera.

2af59567f2789cd885ba7c4ac7a3da9c

Anche se avete un fisico curvy, la vostra femminilità può essere valorizzata da un paio di jeans scelti ad hoc, vi basterà seguire qualche semplice trucchetto.
E allora: jeans skinny, regular, a zampa di elefante: come orientarci?
Vediamo insieme quali modelli di jeans sono adatti ad esaltare una fisicità curvy, per sentirvi a vostro agio e perfette in ogni occasione.

 

JEANS SKINNY

Chi ha detto che i jeans skinny sono adatti solo alle magre? Abbinateli a una maxi maglia o a un cardigan lungo che vada a mascherare i fianchi. I jeans skinny si adattano alle forme ma al tempo stesso le “coprono”, risultando persino confortevoli.

ea7eaab2f7acabccb19a5f70b433c40d

JEANS CLASSICI o A ZAMPA

Indossateli con un tacco in moda da slanciare la figura. Nella parte superiore scegliete un capo aderente e che evidenzi il punto vita.

40dcefcea7c1e9388b069aed79041124

BOYFRIEND JEANS

Se siete curvy vi donano tantissimo, in quanto stanno più larghi sulle gambe. Il risvolto alto dà alla gamba un effetto allungante.

55621c998bd9be5ce0456e64aa284802

JEANS A SIGARETTA

Perfetti per donne curvy, specie se sono neri e abbinati con un top. Potete indossarli anche in ufficio aggiungendo un blazer: l’effetto è molto bon ton.

ca7f48b57750136b10e84e93ac9ba755

Abbiamo visto insieme tutti i modelli adatti alle ragazze curvy, ma ora vediamo inseme alcuni semplici accorgimenti da tenere a mente ogni qualvolta scegliamo un paio di jeans, per valorizzare la nostra figura.

TIPS

1) Sceglieteli della taglia giusta

Non scegliete jeans troppo piccoli: potrebbero mettere in evidenza i rotolini. Allo stesso modo, non scegliete nemmeno una taglia troppo grande, che sarà troppo morbida per andando ad annullare l’effetto skinny desiderato.

1ff2763ab56f8615394ecf8015d315bb

2) Prendete jeans a vita media e a vita alta

La vita alta è ottima per i fisici morbidi: il jeans skinny per curvy a vita alta valorizza le forme e minimizza i difetti del punto vita.

90cf4cf410ab364c2faafe3376cc557b

3) Optate per i colori scuri e per tinte unite

Il classico blu scuro o il nero rendono assottigliano la figura. Inoltre, sono essenziali e chic,  e si abbinano bene con tutti gli altri capi. Scegliete quindi una tonalità di denim più scura.

jeans-skinny-per-curvy-7

4) Abbinate la parte superiore

Scegliete magliette, camicie o giacche che arrivano a metà dei fianchi, in modo da equilibrare la figura.

01ea36e9aed79ef77d2e44c73752be94

5) Mettete in risalto il punto vita

Cercate di mettere in evidenza il punto vita. Ad esempio indossate una cintura o optate per delle camicie sciancrate che facciano apparire la silhouette più slanciata e femminile.

66c88bc8c82c12a13632b701d4f2418e

6) Scegliete le scarpe giuste

Scegliete calzature di colori neutri o in tinta con il colore del jeans. Evitate scarpe massicce o con troppi cinturini e lacci. Una classica décolleté andrà bene anche per i jeans skinny per le curvy.

69899d8f6d4e98e0db7294afff1ab42d

Consigli per fare decluttering dell’armadio

Ciao ragazze, il momento di fare il cambio dell’armadio si avvicina e quale occasione migliore per fare decluttering?
Decluttering significa fare spazio, liberarsi delle cose inutili, ma è anche uno stile di vita: vivere in mezzo al disordine non rende di certo più facile la vita. Se anche voi avete l’idea che il vostro armadio si stia riempiendo troppo, allora è arrivato il momento del “decluttering“.

decluttering-600a

L’obiettivo finale è quello di mettere ordine (anche mentale), aprire l’armadio dei vestiti e non doversi mettere le mani nei capelli, ogni mattina prima di andare in ufficio trovare in un attimo la combinazione giusta per vestirsi.
Vediamo allora 5 trucchi salva tempo per fare decluttering dell’armadio.

Cosa occorre
•    porta abiti/grucce
•    sacchetti di plastica/ sacchetti sottovuoto
•   kit da cucito (nel caso trovassi qualche buchetto da rammentare)
•   spray anti-pieghe
•   sacchetti profuma armadio

44744650a4674951ef0890751b0be74a

Analizzare
Per ogni oggetto, fatti tre domande e rispondi di primo acchito, senza farti prendere da inutili  sentimentalismi.
1) L’ho indossato l’anno scorso?
2) Mi sta?
3) Non mi piace?

Se la risposta a una di queste 3 domande è sì, vedere il punto successivo.

fsdvdsvsvva-1080x608

Selezionare
Separate i vostri vestiti in quattro scatole su cui apporrete queste etichette: abiti da tenere, abiti da archiviare, abiti da donare o vendere, abiti da buttare.

Pulire
Approfittate per dare una bella pulita: passate l’aspirapolvere sul fondo dell’armadio, spolverate gli scaffali e le mensole, e pulite i vetri degli specchi.

Riordinare
Buttate appendini e grucce danneggiate
o fuori misura: occupano spazio inutile e possono danneggiare gli abiti.

Raggruppare
Create dei gruppi di vestiti in base al colore, tessuto o utilizzo.

Fotografare
Fate delle foto a scarpe e abiti e incollate l’immagine sulla scatola.
In questo modo, troverete subito quello che vi serve quando vi serve.

Questi sono i miei consigli per fare decluttering! Spero che abbiate trovato utili questi trucchetti… e ora buon decluttering a tutte!

 

Shopping online: errori da evitare

Shopping online: quante di voi hanno questa passione?
E’ un passatempo perfetto che permette a tutti di comprare qualunque cosa in qualsiasi momento, senza allontanarsi proprio dal PC o con un semplice click sul proprio smatphone.

Immediatezza, velocità e poco tempo a disposizione sono i motivi che spingono un numero sempre più crescente di persone a fare shopping online. Per non sbagliare, però, bisogna prestare attenzione però alle tante insidie che si nascondono dietro al mondo dello shopping online: l’epic fail è dietro l’angolo.

Allora, per uno shopping online sicuro e senza brutte sorprese, vediamo insieme quali sono gli errori più comuni.

taylor-1-960x561

SALVARE LE PROPRIE CREDENZIALI

Evitate di salvare i vostri dati personali – soprattutto i dati della vostra carta di credito, sugli e-commerce : il rischio è quello di vedersi rubare il pc o altri dispositivi e con essi anche i vostri dati. Meglio inserire le proprie credenziali di volta in volta.

carta-di-credito-revolving

NON VERIFICARE IL COSTO DELLE SPESE DI SPEDIZIONE

Anche se trovate dei capi in saldo o con delle ottime offerte, ricordatevi comunque di verificare l’ammontare delle spese di spedizione. Molto spesso, queste vengono azzerate se raggiungete un certo importo. Ma la cosa importante è ricordarvi, quando fate i vostri conti, di tenere presente del costo totale considerando anche le spese di spedizione.

ltl-freight-shipping-costs

NON INFORMARSI SUI RESI

Il vostro acquisto non vi soddisfa per vari motivi? La taglia è sbagliata, la vestibilità o il colore sono diversi da come vi aspettavate? Come sappiamo, anche online si può restituire la merce. E’ importante però che vi informiate dei tempi e dei modi per farlo.

reso-merce-550x300

NON CONTROLLARE LA TAGLIA

Molte volte il capo ci piace, ma abbiamo dei dubbi sulla taglia. Ogni sito però, indica le misure della vita, della lunghezza ecc. e spesso ha delle tabelle con la conversione delle misure. L’errore tipico, in questo caso,  è quello di non accorgersi che le taglie selezionate sono, per esempio taglie francesi. In questo caso, se acquistate una taglia 44, vi ritroverete con una 48. Fate attenzione!

NON CONTROLLARE IL TESSUTO

Spesso le immagini su internet ingannano: alcuni abiti sulle modelle sembrano eleganti e dai tessuti morbidi e svolazzanti, mentre dal vivo vediamo un tessuto che assomiglia più alla carta crespa che al cotone, stropicciato e con un colore sbiadito. Insomma, le luci giuste e un po’ di Photoshop rendono gli abiti ben diversi da come sono in realtà. Controlliamo i materiali e la composizione per avere un’idea di ciò che stiamo acquistando.

zoom1

NON CERCARE RECENSIONI

Veniamo ora al make-up: prima di acquistare una nuance di un certo prodotto, cercate qualche swatch online, soprattutto già applicato sul viso, magari su diverse tonalità di pelle. A volte capita che i colori risultino falsati, così come anche i finish dei prodotti: rossetti glitterati che sembravano matte o smalti perlati che sembravano laccati. Riguardo all’abbigliamento e agli acquisti più generale: informatevi e leggete le recensioni di chi ha acquistato l’oggetto prima di voi!

Questo è tutto per quanto riguarda gli errori si shopping online! Voi siete delle clienti affezionate degli e-commerce o preferite “toccare con mano” l’oggetto che vi interessa? Comprate sul web più volentieri make-up o abbigliamento? Avete mai sbagliato acquisti?

 

Collistar e Caffé Illy: make-up al caffè

Collistar lancia una nuova collezione make-up in collaborazione col celebre marchio di caffè Illy.  Dall’unione dei due brand, simbolo dell’italianità, nasce Collezione Caffè, una limited edition che riprende i toni tipici del caffè, i bruniti e ambrati.

246855965de9b57975-xhome

In questa collezione sono disponibili due terre, due palette di ombretti (ognuna da quattro colori), un eye liner, tre tonalità di matitoni per sopracciglia, cinque rossetti e cinque smalti agli oli. I nomi dei prodotti richiamano quelli del caffè: cappuccino, latte macchiato, moka, espresso.

 

Ogni prodotto è racchiuso in un contenitore bianco porcellana, come se fosse una tazzina, con rifiniture rosso intenso, il colore di Illy. Sopra le confezioni, c’è un’opera di Max Petrone: un cuore trafitto da una freccia con al centro un piccolo chicco “sorridente”, emblema del rapporto intenso e appassionato che lega i due mondi.

logo-caffe

E’ una linea nata da un connubio creativo e cosmetico, dedicata agli amanti del gusto e della bellezza,  per riscoprire le eccellenze imprenditoriali e artistiche del nostro Paese. La collezione è già disponibile nei negozi! Siete curiose di provarla?

collistar-illy-1000-1

Per informazioni:

Collistar Press Office
Eva Bardanzellu:
ebardanzellu@collistar.boltongroup.it02-6775500www.collistar.it

illycaffè
Giovanna Gregori – Christine Pascolo,Tel. 040/389.0111
Ufficio stampa illy – Attila&Co.,
Fabrizio Brambilla: fabrizio.brambilla@attila.it / 02-34970731
Francesca Sanvito: francesca.sanvito@attila.it / 02-34970500
http://www.illy.com

Consigli per applicare il mascara

Il mascara è un cosmetico must-have per ogni donna, capace di cambiare un intero look: a seconda della sua applicazione, vi permette di ottenere uno sguardo acqua e sapone, ma anche di realizzare un trucco occhi intenso e magnetico.

In commercio esistono milioni di mascara adatti ad ogni esigenza, ma sono sicura che ognuna di noi ha già trovato il SUO mascara preferito, quello con cui riesce ad ottenere un buon risultato una volta applicato. Tenete presente però, che per giudicare un mascara occorre valutare non solo la sua formula e il suo applicatore, ma anche la nostra capacità di usarlo al meglio.

e486a7a68cc5f0db5050190e76ce6535

Vediamo ora insieme alcuni consigli per applicare correttamente il mascara, dando alle nostre ciglia volume, lunghezza e definizione ed evitando i piccoli “incidenti di percorso”.

PETTINARE LE CIGLIA

Pettinate le ciglia utilizzando un apposito pettinino. Le ciglia possono essere pettinate sia prima sia dopo l’applicazione del mascara, per separarle ed eliminare gli eventuali eccessi di mascara, donando al trucco occhi un aspetto curato.

pettine-per-ciglia-e-sopracciglia

PIEGARE LE CIGLIA

Il piegaciglia è uno strumento che fa la differenza. A prima vista può spaventare le più inesperte, ma non dovete preoccuparvi. Usarlo è più semplice di quanto si pensi, basta procedere con calma, senza tirare o pizzicare la pelle.  Un piccolo consiglio: provate a scaldarlo con il phon prima dell’uso, le ciglia si incurveranno più facilmente.

PROTEGGERE LE CIGLIA

Una volte pettinate e piegate, è importante proteggere le ciglia, in quanto alcuni prodotti waterproof potrebbero indebolirle. Vi consiglio di utilizzare dei primer, che possono essere volumizzanti ma anche curativi e protettivi. Stendete una piccola quantità di prodotto con movimenti verso l’alto per proteggere e rinforzare le ciglia.

12509837_1033916436660407_2723300297765933613_n

PRELEVARE IL MASCARA

Fate attenzione al modo in cui prelevate il mascara: i movimenti su e giù con lo scovolino rischiano di introdurre aria che farà seccare il mascara  più velocemente. La procedura corretta è quella di intingere fino al fondo ed estrarre lo scovolino: se il prodotto prelevato è in eccesso, scaricatene un po’ con l’aiuto di una velina.

APPLICARE IL MASCARA

Veniamo a noi: come mettere il mascara? Guardate verso il basso e alzate l’arcata sopraccigliare in modo di aprire le ciglia a ventaglio. Applicate il mascara con un movimento a zig zag, con movimenti veloci cercando di prendere le ciglia fin dalla radice. Cercate di non farlo asciugare tra una passata e l’altra per evitare la formazione di grumi.Se volete applicare il mascara sulle ciglia inferiori, ricordatevi di guardare verso l’alto e procedete lentamente con la punta dello scovolino, con movimenti leggeri.

8977c868552223cfe271d3caa7fa9569

E…IL MASCARA COLORATO?

Se volete applicare un mascara colorato non applicatelo mai su tutte le ciglia. Applicate un mascara nero fino a metà delle ciglia con movimenti a zig zag, per dare profondità allo sguardo, e poi applicate il mascara colorato solo sulle punte. L’effetto è garantito!

7c8721de9e088c538504aaf9be76d9ef

E voi…cosa ne dite? Seguite questa stessa procedura per applicare il mascara o avete altri trucchi da consigliare?  Fate tutti i passaggi di cui abbiamo parlato o ne saltate alcuni? Com’è il risultato?

 

Come scegliere il blush

Il blush è uno dei prodotti di make-up più amati dalle donne, perché ci aiuta a donare al viso un aspetto sano, luminoso e fresco. In particolare durante l’inverno, quando l’incarnato è spento o ingrigito, il blush è quel prodotto che ci regala un colorito sano e naturale.

blush-2

Quale colore di blush scegliere?

Meglio rosati o pescati? Caldi o freddi? Shimmer o opachi? Non ci sono regole generali, ma è bene scegliere la nuance giusta, ovvero quella più adatta alla tonalità della nostra pelle.

Innanzitutto, è consigliabile armonizzare il colore del blush al proprio sottotono di pelle: blush rosa dal sottotono blu (nella foto a sinistra) staranno meglio su incarnati freddi, mentre blush pesca aranciati (nella foto a destra) valorizzano incarnati caldi.

come-scegliere-il-blush.jpg

Sulla pelle dal sottotono neutro si fondono perfettamente quasi tutte le tonalità, così come i blush neutri sono perfetti su qualunque sottotono.

Come applicare il blush

Stendete il blush iniziando dal centro dello zigomo e sfumate verso le tempie. Mi raccomando: ne basta un velo per valorizzare l’incarnato ed evitare l’effetto “mascherone”.

Per un risultato ottimale, vi consiglio di considerare anche la tipologia di pelle: ad esempio, scegliete un blush in crema se avete una pelle secca, in polvere se avete una pelle grassa o mista.

Ricordatevi che i blush shimmer, luminosi e/o satinati aiutano a enfatizzare il volume degli zigomi, ma mettono anche in risalto anche la vostra forma del viso: se avete un viso paffuto, vi consiglio di evitare questo tipo di blush e di optare per uno opaco.

70f78305d581e2b6f03d761cc044c219

blush opachi hanno un effetto più naturale, donano un aspetto sano e sono perfetti sia di giorno che di sera. E voi, siete pronte per scegliere il blush che fa per voi? In genere, quale tipologia di blush preferite?

 

Olio di cocco: proprietà e usi cosmetici

L’olio di cocco è un prezioso alleato della nostra bellezza: le sue proprietà sono tantissime ed è indicato in particolar modo per la cura della pelle del viso, del corpo e dei capelli. Contiene infatti vitamina E ed è ricco di antiossidanti naturali, utili per mantenere l’elasticità e prevenire l’invecchiamento precoce della pelle.

come-utilizzare-lolio-di-cocco

In commercio trovate diversi balsami e creme per capelli a base di olio di cocco con un’azione lenitiva ed emolliente: io lo utilizzo per idratare il viso ma soprattutto per dare vitalità e lucentezza ai capelli sfibrati o secchi dopo le vacanze. Vediamo insieme le sue proprietà e gli usi cosmetici.

Come utilizzare l’olio di cocco sui capelli

L’olio di cocco è indicato per impacchi per capelli pre-shampoo. Il modo migliore di applicarlo sui capelli è quello di massaggiarlo direttamente sul cuoio capelluto lasciandolo in posa per qualche ora. Sui capelli asciutti, applicate una piccola quantità per lucidare e nutrire i capelli.

Pretty girl with long hair

Come utilizzare l’olio di cocco sulla pelle

L’olio di cocco è ottimo per la pelle secca: infatti ha effetti idratanti, antirughe e antinvecchiamento. Applicatelo su tutto il corpo massaggiando delicatamente.

olio_cocco_massaggio

Un consiglio molto utile in questo periodo post-vacanze: se lo mescoliamo con dello zucchero o con del sale marino, possiamo realizzare un ottimo scrub per il corpo dall’azione esfoliante.

  • Altra idea: provate ad aggiungerlo all’acqua della vasca per un bagno emolliente.
  • Per i maschietti: potete impiegarlo per facilitare la rasatura
  • E per un’azione relax dopo una giornata stancante? Massaggiatelo sui piedi per ammorbidire i talloni screpolati e avere subito una sensazione di leggerezza.

Come utilizzare l’olio di cocco sul viso

L’olio di cocco dona freschezza ed elasticità alla pelle. Potete anche sostituirlo alla crema idratante o utilizzarlo di sera come detergente o struccante per il viso: l’idratazione è garantita!

Smiling woman with face in hands

Olio di cocco, dove comprarlo

Potete trovare l’olio di cocco nei negozi alimentari bio, nei supermercati o su Amazon: è fantastico per tutti gli utilizzi di cui abbiamo parlato.

Al momento, sto utilizzando questa crema all’olio di cocco della milmil, che lascia i capelli morbidissimi:

Mil-Mil-Crema-rigenerante-allolio-di-cocco

milmil Crema all’Olio di Cocco

Questa maschera rigenerante per capelli è da applicare sotto la doccia come impacco ammorbidente. Nutre e districa i capelli, si applica dopo lo shampoo sulle lunghezze e si lascia in posa per alcuni minuti. Può essere sostituita al normale balsamo. Lascia sui capelli profumo di cocco e un senso di pulizia e freschezza.

Della stessa linea, sempre per impacchi per capelli, trovate anche:

karita

Crema al burro di karitè, e il nuovissimo Olio di Argan

argan

E voi, avete provato a nutrire i vostri capelli con degli impacchi con olio di cocco? Nel periodo post-vacanze come curate i vostri capelli? Fatemi sapere nei commenti se vi siete trovate bene con questi prodotti o se vorreste provarli!