Archivi tag: colore

Come scegliere il blush

Il blush è uno dei prodotti di make-up più amati dalle donne, perché ci aiuta a donare al viso un aspetto sano, luminoso e fresco. In particolare durante l’inverno, quando l’incarnato è spento o ingrigito, il blush è quel prodotto che ci regala un colorito sano e naturale.

blush-2

Quale colore di blush scegliere?

Meglio rosati o pescati? Caldi o freddi? Shimmer o opachi? Non ci sono regole generali, ma è bene scegliere la nuance giusta, ovvero quella più adatta alla tonalità della nostra pelle.

Innanzitutto, è consigliabile armonizzare il colore del blush al proprio sottotono di pelle: blush rosa dal sottotono blu (nella foto a sinistra) staranno meglio su incarnati freddi, mentre blush pesca aranciati (nella foto a destra) valorizzano incarnati caldi.

come-scegliere-il-blush.jpg

Sulla pelle dal sottotono neutro si fondono perfettamente quasi tutte le tonalità, così come i blush neutri sono perfetti su qualunque sottotono.

Come applicare il blush

Stendete il blush iniziando dal centro dello zigomo e sfumate verso le tempie. Mi raccomando: ne basta un velo per valorizzare l’incarnato ed evitare l’effetto “mascherone”.

Per un risultato ottimale, vi consiglio di considerare anche la tipologia di pelle: ad esempio, scegliete un blush in crema se avete una pelle secca, in polvere se avete una pelle grassa o mista.

Ricordatevi che i blush shimmer, luminosi e/o satinati aiutano a enfatizzare il volume degli zigomi, ma mettono anche in risalto anche la vostra forma del viso: se avete un viso paffuto, vi consiglio di evitare questo tipo di blush e di optare per uno opaco.

70f78305d581e2b6f03d761cc044c219

blush opachi hanno un effetto più naturale, donano un aspetto sano e sono perfetti sia di giorno che di sera. E voi, siete pronte per scegliere il blush che fa per voi? In genere, quale tipologia di blush preferite?

 

Colorista di L’Oréal Paris: le tinte colorate per rinnovare il tuo look

Vorreste provare a cambiare colore di capelli per qualche ora o per qualche giorno?

Rosa, color pesca, lilla, turchesi o verde acqua: i capelli nelle tinte pastello sono uno degli ultimissimi trend che sta facendo impazzire il web.

c6c63f7a66ce0da6f7d6738827c54550

 Per evitare esperimenti che potrebbero non riuscire, vi consiglio di provare lo shampoo colorante della linea Colorista di L’Oréal.

shampoo-colorante-loreal-colorista-1000-1

Potete scegliere tra tantissime sfumature se avete voglia di cambiare look in poco tempo: ad esempio,  potete decidere di tingere qualche ciocca dai colori pastello o dalle tinte arcobaleno, oppure optare per un ombré colorato da tenere un mesetto per poi tornare al proprio colore originale… senza troppi pensieri!

La shampoo colorante è un’ottima soluzione temporanea per chi vuole vedersi con un colore pazzerello ma senza il timore di rovinare i capelli: è infatti una colorazione che non va ad annullare il vostro colore di base come un decolorante, perché l’acqua ossigenata è in quantità minima e a bassissimi volumi. Inoltre si elimina gradualmente in pochi lavaggi.

Oggi vediamo insieme gli spray L’Oréal Paris Colorista e il Washout della stessa linea.

COLORISTA SPRAY

L’Oréal Paris ha lanciato 7 spray coloranti e che spariscono dopo il primo shampoo. Praticamente si tratta di un “prodotto make-up per capelli”. Questa soluzione è l’ideale per colorare le punte o creare riflessi e meches di vari colori: rosa fluo (Hot Pink), rosa confetto (Pink), celeste (Pastel Blue), blu intenso (Turquoise), verde menta (Green Mint) e lilla-polvere (Lavander) e grigio ghiaccio (Grey).

COLORISTA WASHOUT

Washout è una colorazione semipermanente di Colorista, agisce come una maschera nutriente per capelli, colorandoli in modo delicato. Ha una durata che va dai 2 ai 15 lavaggi, variabili in base al colore di partenza e quello scelto. E’ senza ammoniaca e senza ossidanti.

I colori disponibili: pesca (peach), rosa (pink), rosa scuro (dirtypink), lilla (lilac), viola (purple), azzurro (blue), verde acqua (aqua), blu (indigo), verde smeraldo (turquoise), rosso ciliegia (burgundy), rosso vivo (red), arancione / rame (orange).

L’oréal Colorista ha un’ottima resa su capelli biondi (platino, biondo chiaro, biondo scuro) e sui capelli castani mentre non è consigliato a chi ha capelli neri o capelli castano scuro perché il colore risulta poco visibile.

L’oreal ha creato questa tabella con tutti i colori di capelli e i rispettivi colori di Colorista Washout consigliati:

shampoo-colorante-loreal-1000-1

Molti colori corrispondono a quelli degli spray e quindi se volete fare il Washout, ma avete paura che la tinta non sia adatta a voi, potete provare uno spray e poi passare al passo successivo!

Avete provato qualcuno di questi colori? Qual è il vostro colore preferito o quello a cui proprio non potete resistere?

Correttori colorati: come utilizzarli

In giro ormai se ne vedono tantissimi: verde, lilla arancio. I correttori colorati sono un ottimo strumento che ci permette di mimetizzare imperfezioni e occhiaie o di nascondere rossori del viso o macchie della pelle. Però sapete destreggiarvi tra i vari colori?  Il fondotinta o il normale correttore beige non sempre riescono a coprire tutti i vari tipi di discromie, ed ecco che ci vengono in aiuto i correttori colorati. La cosa fondamentale per usarli è saper associare ad ogni colore una determinata funzione.

Colour correcting

I correttori colorati si basano sulla teoria dei colori, attraverso una tecnica che mira a uniformare l’incarnato e fare apparire la pelle luminosa e priva di imperfezioni. Vediamo ora come scegliere il colore di correttore più adatto per la vostra pelle. Osservate la ruota dei colori: ogni colore ha il suo complementare, ovvero il suo opposto: il complementare del viola è il giallo, quindi i due colori se sovrapposti, si annullano. Allora, se avete occhiaie violacee dovrete usare un correttore giallo, se sono blu un correttore aranciato o pescato, mentre per coprire i rossori basterà un po’ di correttore verde.

La scelta del correttore giusto

CORRETTORE VERDE (contrasta il rosso)

Il correttore verde è utile per nascondere i rossori: discromie, brufoletti, capillari, arrossamenti. Più scuro è il rossore, più il verde da utilizzare deve essere acceso. Se applicate un correttore compatto utilizzate un pennello a punta fine andando a insistere sui punti critici o sugli specifici rossori; oppure potete utilizzare un correttore a matita per essere più precise.

Correttori Puro Bio

Se avete un problema di rossore più diffuso, potete usare questo trucchetto: aggiungete una piccola quantità di correttore verde in polvere alla vostra crema viso: il colorito risulterà subito più naturale (in commercio esistono infatti creme viso con una tonalità verde chiaro studiate appositamente per questo problema).

CORRETTORE ARANCIONE (contrasta il blu)

Il correttore arancione così come quello giallo, hanno la funzione di annullare il colore scuro (tendente al blu) delle occhiaie. E’ utile oltre che per correggere le occhiaie, anche per coprire le macchie scure della pelle come macchie solari o le macchie dell’età.

Palette correttori L’Oreal Infaillible

CORRETTORE GIALLO (contrasta il viola)

Il giallo vi servirà per nascondere le occhiaie violacee. Potete anche utilizzarlo per nascondere vene o ematomi.  Il correttore giallo vi può aiutare inoltre ad illuminare ogni tipo di incarnato: applicatelo sulle zone che richiedono maggiore luce (zigomi, mento centro della fronte, naso).

Correttori Essence Colour Correcting

CORRETTORE VIOLA (contrasta il colorito giallognolo)

Il correttore viola o lilla corregge la tonalità del viso: se il vostro problema è un colorito spento o tendente al giallognolo, con un correttore viola il vostro incarnato risulterà ravvivato. Provate anche ad applicarlo sulla fronte sul dorso del naso per illuminarli. Ottimo sulle carnagioni olivastre.

NYX Concealer in Jar

CORRETTORE ROSA (contrasta il colorito grigiastro)

Il correttore rosa ravviva il colorito grigio che hanno sopratutto le fumatrici. Inotre, serve anche a contrastare il pallore dovuto alle luci artificiali.

Clinique

Quale texture scegliere

I correttori colorati ci sono in tantissime forme: in palette, matita, tubetto o stick. In crema se avete la pelle particolarmente secca, fluido per tutti i tipi di pelle, quello in polvere è indicato per chi ha una pelle grassa.
Applicate i correttori colorati come step intermedio tra la crema idratante e il  fondotinta. Stendete il correttore solo su una piccola zona picchiettando leggermente, poi sfumate molto bene con le dita e infine uniformate il tutto con il vostro fondotinta.

Che ne pensate di questi correttori? Quali vi incuriosiscono di più o quali avete provato?

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Addio ricrescita: Spray ritocco perfetto di L’Oréal

Oggi parliamo di un prodotto “salva capelli” che in situazioni di emergenza potrebbe tonare utile a tante di noi: lo Spray ritocco perfetto di L’Oréal.

prodotti-oreal

Se abbiamo i capelli tinti, dopo qualche settimana si inizia a creare un antipatico effetto ricrescita, ma spesso non abbiamo voglia o tempo di tornare dal parrucchiere. In commercio esistono prodotti “last minute” studiati appositamente per la ricrescita, in grado di coprire molto facilmente  le radici e minimizzare lo stacco che si viene a creare. Inoltre, molte ragazze iniziano ad avere i capelli bianchi già da giovanissime, diventando schiave della tinta. Anche in questo caso, questo prodotto ci può venire in aiuto.

main-visual

Spray ritocco perfetto di L’Oréal è disponibile in 4 tonalità: i “neri”, i “bruni”, i “castani” e i “biondi” (prezzo 10.99 euro).

Lo Spray si applica in 3 step:

Spruzzare sulla ricrescita (su capelli asciutti) a 15 cm dalla cute
step-1-1Lasciare asciugare per 1 minuto senza pettinarli
step-2-1

La colorazione va via con un lavaggio

step-3-1

 

Risultato

Spray ritocco perfetto di L’Oréal copre molto bene la ricrescita, senza lasciare macchie sulla cute. E’ in un formato pratico da tenere in borsetta ed è un valido rimedio quando non si ha tempo di ritoccare la tinta. Il prezzo è decisamente ragionevole.

Nota negativa

Al momento, lascia i capelli un po’ rigidi e crespi. Dopo l’applicazione, vi consiglio di non passare il pettine per non asportare il prodotto, vanificando la copertura dei capelli bianchi.

In conclusione, si tratta di un buon rimedio momentaneo da usare nelle emergenze tra una tinta e l’altra, in attesa di andare dal parrucchiere. Se la colorazione è affine al vostro colore di capelli, il risultato può essere molto valido.

Voi l’avete provato o siete curiose di provare questo prodotto?